Ric. Annuncio
Ric. Viaggio
 


Username  
Password  
Registrati o Recupera Dati
Guida        Cos'é StreetEver.com?
Viasualizza il Viaggio
Viaggio inserito da cavaliere 67 il 26/09/2010
Indietro    Avanti
Titolo Dalle rive del mare al paese del miele
Durata in Giorni 1
Tipologia
Mezzo Moto
Destinazione Tornareccio (CH)
Partenza Cepagatti-Pescara
Data Partenza 26/09/2010
Data Arrivo 26/09/2010
N° Persone 3
N° Mezzi 3
Organizzatore Singoli
Descrizione
non eravamo del tutto sicuri di voler andare con le moto, ma la voglia di fare un p' di km sui nostri destrieri d'acciaio e veramente tanta e cosQuesto il breve riassunto di un piacevole uscita pomeridiana di tre amici- Diego, Luigi e Marco (che sono io) -con le loro moto. Dopo gli acquazzoni di ieri non eravamo del tutto sicuri di voler andare con le moto, ma la voglia di fare un p' di km sui nostri destrieri d'acciaio e veramente tanta e cos , complice la temperatura gradevole e un vento tiepido che ha asciugato le strade, partiamo con destinazione Tornareccio, piccolo paese dell'entroterra chietino dove si svolge la manifestazione "Tornareccio regina di miele". Partenza alle 15, decidiamo di costeggiare il mare da Francavilla a Fossacesia, passando per Ortona e S.Vito Chietino. Abbiamo la fortuna, in Abruzzo e non solo, di avere le strade che corrono quasi parallele alla costa e che cos permettono di viaggiare con questo enorme tappeto azzurro costantemente al tuo fianco. Per la verit oggi il mare non esattamente un tappeto, ed pi vicino al verde che all'azzurro, ma rimane comunque uno spettacolo che ci godiamo per tutto il tratto. Brevi fermate al porto di Ortona (foto), al Promontorio Dannunziano (foto), all'Abbazia di S.Giovanni in Venere (foto) e infine qualche scatto ad uno dei tanti "travocchi", antichi e caratteristici pontili di legno attrezzati per pescare che oggi sono diventati simbolo di questo territorio (da S.Vito Chietino a Fossacesia). Lasciata la Costa dei Travocchi-denominazione ufficiale riportata anche sulla segnaletica- puntiamo diritti verso la nostra meta, arriviamo a Tornareccio verso le 16 e 30, il piccolo paese letteralmente invaso dalle auto che occupano ogni posto disponibile. C' da dire che il parcheggio anche dove non presente viene "creato" con una inventiva degna di un premio nobel
per le innovazioni scientifiche. A questi "scienziati" non faccio foto per motivi di privacy , ma tanto abbiamo ben presente tutti di cosa parlo. Le moto invece le riusciamo a parcheggiare velocemente (e correttamente) viste le loro dimensioni, oltretutto molto vicine all'ingresso. La manifestazione si svolge nella parte vecchia (nemmeno tanto) del paese con un percorso segnalato correttamente che porta a visitare i diversi stand dei produttori di miele e diverse esposizioni di artigiani con le loro originali creazioni ( come le pietre dipinte o il sapone fatto con procedimento antico e naturale). Qualche goccia di pioggia ci convince ad anticipare il rientro, ancora qualche foto ad un'arnia e a un ape regina, che per mi si nasconde al momento dello scatto,
e siamo pronti per tornare a casa. Scegliamo di fare una strada interna per goderci un p' di curve con le nostre moto, purtroppo pero le strade sono insidiose per l'umidit e per lo sporco trascinato sull'asfalto dalle piogge dei giorni precedenti. Qualche spavento ci induce ad andare molto piano e a prestare molta attenzione a dove mettiamo le ruote. Siamo a casa abbastanza presto cos ho il tempo di scrivere il racconto questa stessa sera e di darvi appuntamento ad un prossimo vero viaggio che far insieme ai miei due amici di oggi e ad altre sette persone alla Festa della Birra di Stoccarda. Partenza venerd 1 ottobre, rientro luned 4. Seguiteci su queste pagine, troverete anche tante belle foto.

Diario di Viaggio